Produttività

Ottimizzare il tempo per essere più produttivi e vivere meglio

Lo sapevate che ogni essere umano, a prescindere dalla sua classe sociale, dal suo lavoro, dal suo ruolo nella società, ha a disposizione 252000 minuti all’anno? Questo vuol dire che a ogni persona è offerto il medesimo tempo. E dipende quindi da ognuno di noi trovare un’ottimizzazione del tempo adatta alla propria vita e alle proprie esigenze. Oggi a ProsperityLive parliamo di quanto sia fondamentale organizzare il proprio tempo. Riuscirci garantisce sia un’organizzazione migliore tra la vita personale e la vita professionale, sia una nostra crescita, come professionisti o come aziende.

Ascolta “[046] Come ottimizzare il tempo per essere più produttivi e vivere meglio” su Spreaker.

Oggi la tecnologia facilita il nostro lavoro, mettendo a nostra disposizione tutta una serie di strumenti. D’altro canto il progresso tecnologico ci ha spinto anche a essere disponibili sempre e molto spesso ci rende dispersivi. Perciò finiamo per dedicare del tempo a nostra disposizione ad attività time-consuming che magari non ci portano i risultati economici sperati. Oggi vogliamo fornirvi degli spunti di riflessione per l’ottimizzazione del tempo. A volte piccoli accorgimenti aiutano a trarre il meglio dalla gestione della propria attività, senza rinunciare ad altri aspetti della propria vita.

Ecco di cosa parleremo:

  • Quanto tempo ha a disposizione ogni essere umano
  • Rapporto valore-tempo
  • Lavorare sulla propria attività e non nella propria attività
  • Gli accorgimenti di ottimizzazione del tempo nell’attività professionale: le nostre esperienze
  • Concentrarsi sulla nicchia
  • Ascoltarsi e stare bene con se stessi aiuta la produzione lavorativa
  • Per un’ottimizzazione del tempo ideale: evitare la dispersione
Networking glocal consulting

Networking: Il Capitale di Relazioni

Cos’è il Networking? E’ la rete di relazioni, di contatti lavorativi e personali, che ognuno di noi ha a disposizione. Cosa vuol dire quindi fare Networking? Vuol dire creare delle situazioni in cui è facile mettere in contatto professionisti e imprenditori che possono avere bisogno gli uni degli altri. E quali vantaggi porta il fare Networking? Permette ad esempio di allargare il proprio giro d’affari, di stringere sinergie, di ampliare i propri servizi. Sull’importanza del fare Networking, del capitale delle relazioni e sul ruolo fondamentale delle referenze, ci soffermiamo nella puntata di oggi di ProsperityLive.

Ascolta “[035] Networking: il capitale di relazioni” su Spreaker.

Lo spunto per parlare di questo importante argomento ce lo ha dato l’evento organizzato da BNI (Business Network International): la Big Breakfast, che si è tenuta a Roma, nella splendida cornice di Piazza di Spagna e che ha chiamato a raccolta 250 presenze, tra imprenditori e professionisti. Fare networking, sposando i principi di BNI, vuol dire spendersi per incontrare altre persone e farsi conoscere da altri professionisti. I principi di questo modo di relazionarsi offline sono in definitiva gli stessi che vanno praticati anche nel mondo online: fare Branding, puntando sulla qualità dei nostri contenuti e attuare una strategia,previamente pianificata, con costanza e perseveranza.

Inoltre altri elementi fondamentali del fare Networking sono: la fiducia, il tempo e la specificità. Qualsiasi rapporto interpersonale, nella nostra vita quotidiana, si basa sulla fiducia. E, come sappiamo, questa richiede tempo per nascere. Per quanto riguarda la specificità, sia online che offline, è vincente individuare prima di tutto il proprio cliente ideale, offrendogli i nostri servizi cuciti su misura per lui e rispondendo così alle sue necessità. Questo modo di relazionarsi fa parte della nostra vita e delle nostre attività professionali: si lavora insieme per crescere insieme.

Ecco di cosa parleremo:

  • Cos’è il Networking
  • Quali vantaggi porta fare Networking
  • L’importanza delle referenze
  • Fare networking senza commissioni o provvigioni
  • Dedicarsi alle relazioni con costanza e perseveranza
  • La strategia: un elemento da cui non si può prescindere
  • Individuare e puntare al Cliente Ideale
  • La fiducia, il tempo, la specificità: principi fondamentali del fare Networking
  • Networking: La differenza la fa la persona
  • Differenze tra Networking e Network Marketing

Link di questo episodio:

 

Sito di BNI: http://www.bni-italia.com/it/index

Episodio 28-Il Cliente Ideale: http://projectprosperity-ita.com/028-cliente-ideale

Pagina Facebook di Project Prosperity

Pagina Facebook di Glocal Consulting

Profilo Linkedin di paola Devescovi: https://www.linkedin.com/in/paoladevescovi/

Profilo Linkedin di Daniele Errera: https://www.linkedin.com/in/danieleerrera/