Using the intelligence of a laptop to interact with artificial intelligence. Automation technology.

AI Overviews, arriva l’intelligenza artificiale per Google

Google, uno dei colossi tecnologici più influenti e ricchi del mondo, ha finalmente annunciato l’integrazione dell’intelligenza artificiale nel suo motore di ricerca. Questo sviluppo, atteso da tempo, è stato rivelato dal CEO Sundar Pichai durante la conferenza Google I/O 2024, segnando un importante passo avanti per l’azienda.

Negli ultimi anni, Google ha investito ingenti risorse nello sviluppo di tecnologie basate sull’intelligenza artificiale. Questi sistemi, che richiedono enormi capacità di calcolo e l’analisi di massicci volumi di dati, sono stati finora applicati in vari ambiti, ma l’azienda aveva evitato di implementare modifiche sostanziali al suo motore di ricerca, uno dei suoi prodotti di punta, utilizzato da oltre due miliardi di persone al mondo. Il motore di ricerca ha generato 175 miliardi di dollari di entrate nel 2023, rendendo comprensibile la cautela di Google, soprattutto alla luce delle preoccupazioni legate all’accuratezza delle risposte fornite dai sistemi di intelligenza artificiale.

Tuttavia, dopo un anno di intenso sviluppo, Pichai ha annunciato il lancio imminente di una nuova funzionalità chiamata AI Overviews. Questa tecnologia, che inizialmente sarà disponibile solo negli Stati Uniti, è progettata per fornire risposte riassuntive alle domande degli utenti direttamente nella parte superiore della pagina dei risultati di ricerca. Questi riassunti precederanno la lista tradizionale dei siti web suggeriti, offrendo agli utenti un accesso immediato alle informazioni richieste. Google prevede di estendere AI Overviews a livello globale entro la fine dell’anno, raggiungendo oltre un miliardo di persone.

I vantaggi di AI Overviews per gli utenti

L’introduzione di AI Overviews potrebbe cambiare significativamente il comportamento degli utenti. Ricevere una risposta immediata e concisa potrebbe ridurre la necessità di cliccare sui link dei siti elencati nei risultati di ricerca, preoccupando non poco editori e creatori di contenuti che si affidano ai motori di ricerca per raggiungere il loro pubblico.

Liz Reid, vicepresidente del settore motore di ricerca di Google, ha tuttavia sottolineato che i riassunti di AI Overviews includeranno i link alle fonti da cui provengono le informazioni, sperando che ciò possa incentivare maggiormente gli utenti a visitare quei siti rispetto agli altri link presenti nei risultati di ricerca.

Oltre ad AI Overviews, Google ha annunciato l’introduzione di vari nuovi strumenti basati sull’intelligenza artificiale che verranno lanciati nei prossimi mesi. Tra questi, un innovativo strumento di pianificazione che sarà in grado di generare automaticamente itinerari di viaggio o piani alimentari in base alle richieste degli utenti. Un altro strumento aiuterà a organizzare i risultati di ricerca in categorie specifiche, rendendo più facile trovare, ad esempio, i migliori ristoranti in una determinata zona per vari tipi di esigenze, come pranzi, cene di gruppo o ristoranti di lusso a prezzi contenuti.

Nonostante queste innovazioni, Google continuerà a offrire la possibilità di visualizzare i risultati di ricerca nel formato tradizionale per chi lo preferisce, assicurando così che gli utenti abbiano sempre la scelta di utilizzare il motore di ricerca nella modalità a cui sono abituati.

L’annuncio di queste nuove funzionalità segna un nuovo capitolo per Google, che si propone di migliorare ulteriormente l’esperienza degli utenti attraverso l’uso avanzato dell’intelligenza artificiale, mantenendo un occhio attento alle esigenze di accuratezza e affidabilità delle informazioni.

Using the intelligence of a laptop to interact with artificial intelligence. Automation technology.

Tendenze social 2024: micro influencer, AI e social commerce

Anche il 2024 sarà un anno importante per lo sviluppo del marketing online e dell’identità social delle aziende. Pulse Advertising ha delineato cinque trend imperdibili per le aziende che vogliono distinguersi nel dinamico mondo dei social media nel 2024. Scopriamo insieme le nuove sfide e opportunità che ci riserva questo anno ricco di evoluzioni digitali.

1. Il Trionfo dei Micro Influencer e Micro Communities

Mentre l’influencer marketing continua a dominare il panorama, emergono alcune trasformazioni significative. Il focus si sposta verso i micro influencer (con 5-10k di follower), poiché le aziende cercano di migliorare la considerazione della marca, non limitandosi più solo alla consapevolezza. Questi micro influencer raggiungono un pubblico più di nicchia, interagendo in modo più intimo nelle comunità specializzate e costruendo fiducia autentica. La strategia vincente è trovare un equilibrio tra l’apporto dei global influencer, con maggiore social proof, e l’autenticità dei micro influencer, che si inseriscono nelle passioni comuni e reali delle loro comunità.

2. La continua crescita dell’Intelligenza Artificiale

L’Intelligenza Artificiale (AI) continuerà a rivoluzionare le strategie social dei brand, offrendo nuovi spunti creativi. Il 60% degli esperti di marketing ha già sperimentato gli influencer generati dall’IA nelle campagne, con il 49% che li considera efficaci. Questa evoluzione richiede competenze specifiche, poiché i marketer devono rimanere aggiornati sulle tendenze, scegliere le giuste piattaforme e creare contenuti coinvolgenti. La sfida principale è integrare gli influencer dell’IA in modo efficace nelle campagne, incoraggiando l’interazione degli utenti in questo continuo dialogo tra realtà concreta e virtuale.

3. L’AI per la Gestione delle Community e dei Consumatori

L’AI si rivela una risorsa preziosa per migliorare la gestione delle community su Instagram. I chatbot, ad esempio, semplificano la gestione dei flussi comunicativi, fornendo risposte preimpostate e facilitando l’interazione con i clienti. Una strategia di customer service efficace sui social può portare a un flusso diretto verso maggiori vendite, considerando che il 40% del tempo quotidiano dei consumatori è dedicato ai social.

4. La Risalita del Social Commerce

Il social commerce triplicherà il suo valore entro il 2025, raggiungendo 1,2 trilioni di dollari a livello mondiale. Con il 40% dei GenZ che si affida a TikTok e Instagram come nuovi motori di ricerca, il social commerce diventa un’opportunità di fatturato con un approccio di comunicazione basato sulla semplicità. TikTok, in particolare, è destinato a catturare il 10-20% degli acquisti globali entro il 2026.

5. Uno sguardo alla Nostalgia

Il trend della nostalgia domina i social media, con il 50% delle persone che si sente confortato dai contenuti del passato. Le generazioni più giovani, in particolare GenZ e Millennials, cercano la familiarità degli anni ’90 e 2000.

Anche il 2024 si prospetta quindi un anno entusiasmante e ricco di novità per il mondo dei social media, con nuove sfide e opportunità che spingono le aziende a adattarsi e innovare per rimanere al passo con i tempi e le richieste degli utenti digitali.

Guarda il nostro portfolio, seguici sui nostri canali social e rimani aggiornato sulle nostre attività: