Come proteggere un sito wordpress Glocal Consulting agenzia di comunicazione roma latina aprilia

Come proteggere un sito WordPress

Come proteggere un sito WordPress. Tempo fa avevamo parlato dello stesso argomento in questo articolo (qui https://www.glocalconsulting.it/proteggere-un-sito-wordpress-consigli-interventi-preventivi). Cosa è cambiato oggi rispetto ad allora? Da una parte molte cose, dall’altra no. Spieghiamo meglio. Quello che conta è avere buone abitudini a livello di sicurezza. WordPress (il suo core nello specifico) è semplice, funzionale, sicuro. Il vanto di wordpress sono sicuramente i migliaia di plugin disponibili e l’ampio supporto della community. Questi stessi plugin però ne rappresentano anche il punto debole se sono “scritti” in maniera non troppo corretta o (peggio) non aggiornati. WordPress ha un proprio core, spesso un tema grafico, ed i plugin. Se non manteniamo tutto questo aggiornato, ci esponiamo a possibili attacchi.

Molti siti web offrono a pochi euro abbonamenti con plugin che però non si possono aggiornare regolarmente. Questa è solo una soluzione temporanea, perché dopo poco tempo il nostro sito potrebbe nuovamente esser soggetto ad intrusioni. Lo store ufficiale di WordPress (andando nella sezione plugin -> nuovo plugin) è sicuramente sicuro. Lì troverete ciò di cui avete bisogno. Tra l’altro WordPress vi indica costantemente se ci sono plugin (o traduzioni di questi) da aggiornare. Non è necessario comprare plugin premium, ve ne sono di gratuiti molto buoni. Molto buoni (lato sicurezza) sono Wordfence, Cerber, iThemes Security e CleanTalk per citarne alcuni.

Ricordate sempre: la scelta del provider (che dovrebbe andare al primo posto quando si pensa di fare un sito web) è fondamentale. Non affidatevi a provider improvvisati che non possono darvi supporto nei momenti di difficoltà. Dotatevi nel vostro piano anche di backup sistematici lato server, così da garantire copie di sicurezza. Vi sono differenti provider, e (a grandi linee) tutti offrono varie soluzioni. Togliere 20 o 30 euro annui per scegliere un hosting scarso potrebbe essere errore fatale.

 

Piaciuto l’articolo?
Puoi leggere anche questo https://www.glocalconsulting.it/gestione-social-network-roma/
Puoi guardare il portfolio qui https://www.glocalconsulting.it/portfolio
LinkedIn – https://www.linkedin.com/company/glocal-consulting-italy
Facebook – https://www.facebook.com/glocalconsultingroma
Instagram – https://www.instagram.com/glocalconsulting

 

    Leave Your Comment Here

    × Come possiamo aiutarti?